espandi testo VIVI SANO MANGIA SANO

Galateo e Bon ton a tavola

feb 18

VIVI SANO MANGIA SANO

COMUNICATO STAMPA

“VIVI SANO MANGIA SICILIANO”.

WORKSHOP DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FED PROMOSSO

DALL’ASSESSORATO ALLA SALUTE DELLA REGIONE SICILIA

Prevenire obesità e patologie croniche o degenerative e guadagnare salute puntando sulla dieta mediterranea e siciliana attraverso lo sviluppo di conoscenze e competenze specifiche relative ad alimentazione e salute, é l’obiettivo del progetto FED (Formazione, educazione,dieta) promosso dall’Assessorato alla Salute della Regione Sicilia. Il progetto verrà presentato a Palermo in un Workshop che si terrà giorno 24 febbraio 2014, presso l’Istituto Professionale Pietro Piazza, corso dei Mille, 181 (inizio dei lavori ore 9,00); organizzato dal Servizio Promozione della Salute dell’Assessorato della Salute della Regione Sicilia, diretto dal Dott. Salvatore Requirez. Aprirà i lavori l’assessore alla salute regionale, dott.ssa Lucia Borsellino. E’ prevista la partecipazione e il contributo di esperti del Ministero della Salute, del Ministero dell’Istruzione e delle Aziende Sanitarie.

In Sicilia l’attuale profilo demografico ed epidemiologico della popolazione regionale evidenza un progressivo aumento della prevalenza di patologie legate al peso in eccesso e ad una errata alimentazione: diabete, ipertensione, insufficienza cardiaca e respiratoria sono solo alcune di esse in grado di incidere in maniera negativa sulla qualità della vita. Nell’Isola oltre tre milioni di individui soffrono di gravi problemi di peso. La letteratura scientifica ha ormai accertato il diretto beneficio su diverse patologie cronico – degenerative derivante dall’adozione di corretti stili di vita e dall’attuazione di progetti mirati di Educazione Alimentare, capaci di incidere sull’insorgenza di queste patologie tramite la rimozione o la riduzione dei fattori di rischio modificabili, tra i quali l’errata alimentazione risulta il più diffuso.

Il progetto FED si propone di migliorare la salute dei cittadini, modificando comportamenti e stili di vita inadeguati che favoriscono l’insorgere di malattie cronico- degenerative di elevata rilevanza epidemiologica e di grande impatto socioeconomico. Per questo è necessario uniformare le attività di promozione della salute in materia di Educazione alimentare coniugandole con l’acquisizione di buone prassi a partire dalla Dieta tradizionale Siciliana e la creazione di una rete di collaborazione tra tutti i soggetti, istituzionali e non (associazioni di genitori, istituti scolastici, consorzi di tutela, associazioni di categoria, ecc..), per trasmettere messaggi univoci e condivisi dalla letteratura scientifica.  Tali conoscenze e competenze saranno trasmesse con uniformità di linguaggio e di misure,  attraverso un sistema di Reti Integrate Territoriali, allo scopo di garantire una formazione efficace, in grado di produrre un cambiamento culturale  e di indurre un miglioramento nei comportamenti alimentari nella popolazione.

Il progetto FED si snoda attraverso momenti di formazione, comunicazione e ricerca. E’ articolato in due fasi: una prevede corsi di formazione destinati a figure sanitarie, che si occupano della promozione di corretti stili nutrizionali (medici, veterinari, farmacisti, biologi, nutrizionisti, dietisti, ma anche i funzionari regionali dell’ area agricola ed imprenditoriale, le camere di commercio ed i docenti degli istituti alberghieri etc.); l’altra è la fase operativa, che prevede  campagne informative specifiche, ed azioni sul territorio come la promozione dei prodotti agricoli di qualità e la nascita del marchio “Vivi Sano, mangia siciliano”. Si lavorerà perché la cucina e i prodotti siciliani diventino prevalenti, se non esclusivi, nell’alimentazione di tutti i giorni: a scuola, in casa, nelle mense aziendali e nei ristoranti.

 I contenuti di questo ambizioso programma verranno illustrati nel corso del Workshop, i cui obiettivi sono: illustrare gli indirizzi di attuazione e i contenuti specifici del progetto FED della Regione Siciliana, descrivere l’attuale profilo epidemiologico della popolazione siciliana, con specifico riferimento a obesità e patologie cronico – degenerative; analizzare e prospettare i benefici derivanti dall’adozione di corretti stili di vita e dall’attuazione di progetti mirati di Educazione Alimentare in termini di salute e di impatto economico e sociale, evidenziare l’importanza dei singoli ruoli, delle responsabilità e delle sinergie tra i settori sanitario, scolastico, agroalimentare per l’efficacia degli interventi; riflettere nella prospettiva di EXPO 2015 per attivare strategie efficaci e interventi sostenibili in tema di salute, sviluppo e sicurezza alimentare.

 

18/02/2014